800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Convenzione tra Comune e Birra Castello

risorse per l’intera comunità “in cambio“ dei toponimi

Convenzione tra Comune e Birra Castello

risorse per l’intera comunità “in cambio“ dei toponimi

Quando si parla di Pedavena è quasi impossibile non pensare alla Birreria e allo stabilimento produttivo che da ben 125 anni ci fa gustare il suo prodotto di eccellenza. Una fabbrica ormai diventata parte integrante e tratto distintivo del paese e dell’intero territorio. Comune di Pedavena e Birra Castello hanno firmato ora una convenzione per la sua tutela e valorizzazione, ennesima conferma di questo stretto legame.

Definita come sinergia tra pubblico e privato, questa collaborazione va a favore dell’intera comunità. Si propone, infatti, di rafforzare sempre di più la connessione tra i due soggetti, che si garantiscono impegno e aiuto reciproco. Da un lato il Comune, che ormai da anni si impegna nella promozione di progetti di valorizzazione delle attività locali economiche e produttive, concede a Birra Castello l’utilizzo dei toponimi “Pedavena” e “Birra delle Dolomiti” quali indicazioni della provenienza geografica della birra. Dall’altro lato Birra Castello permette al Comune di avere a disposizione delle risorse importanti da investire nel trasporto pubblico ed il sociale, in un periodo complesso, per via della crisi economica, in cui trovare risorse per i servizi fondamentali diventa sempre più difficile.

La firma della convenzione accade in un anno significativo, in cui si festeggiano i 125 anni dalla fondazione dello stabilimento produttivo e va ad affermare ancora una volta l’indissolubile legame identitario col territorio. Da sempre la Birreria è considerata una fabbrica-paese; in passato dava lavoro a quasi 500 dipendenti, almeno un membro per ogni famiglia di Pedavena. Basti pensare che nel 2004, alla notizia della chiusura totale dello stabilimento da parte di Heineken, iniziarono delle vere e proprie mobilitazioni sociali.

Così Nicola Castellaz, sindaco di Pedavena: «Una fabbrica che ha raccontato e che continua a raccontare una storia fatta di uomini e donne che con le loro mani si occupano non solo di riempimenti, travasi, svuotamenti o fermentazioni, ma anche di trasmettere le emozioni di un legame da difendere e rimarcare orgogliosamente. È su questo che si fonda la stipula di questa convenzione, perché potenziando i servizi rivolti ai cittadini e l’aiuto verso le persone più fragili si migliora la qualità del vivere quotidiano, che diventa fondamento del grande patto sociale che preserva la coesione comunitaria». Eliano Verardo, amministratore delegato di Birra Castello aggiunge: «Il legame con questo territorio e con questa comunità non è solo un tratto identitario della nostra azienda ma è un anche un elemento distintivo della nostra comunicazione. A partire dal nome dei prodotti ci teniamo a raccontare chi siamo e da dove veniamo».

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.