800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Civica-Mente: una nuova associazione

per la responsabilità sociale

Civica-Mente: una nuova associazione

per la responsabilità sociale

A Limana è nato un laboratorio di idee e buone pratiche che ha lo scopo di promuovere la cultura, la buona socialità, la qualità delle relazioni umane e degli stili di vita, nell’uguaglianza dei diritti e nella giustizia sociale, nel rispetto delle differenze. Parole che ho rubato a Edi Fontana, promotore dell’Associazione Civica-mente, realtà nata da pochi mesi e che raccoglie le proposte presenti sul territorio e le idee di un gruppo di persone motivate e desiderose di promuovere percorsi di inclusione sociale e culturale.

La vicepresidente dell’Associazione, Paola Celentin, aggiunge che l’idea che accomuna le persone che ne fanno parte è quella della “civitas” che ha al suo interno la parola “cittadino”; oltre a condividere una serie di caratteristiche e ad aderire ad alcuni principi che permettono di definirsi appartenenti ad un gruppo, il cittadino è chiamato ad una comprensione critica degli eventi e a contribuire attivamente al benessere del mondo che lo circonda.

È fondamentale, quindi, che si dedichi tempo ad informarsi e ad accrescere la Conoscenza e la Competenza che offrono gli strumenti per cambiare la realtà. Non esiste un’unica visione del mondo, ma molteplici sono le Verità che presentano diverse sfaccettature dell’esistenza dovute alla cultura di appartenenza, alle diverse esperienze di ognuno; esse risultano sempre molto più complesse di quanto non sembri. Dobbiamo conoscere la storia di ognuno senza generalizzare, è quindi necessario rendere più complesso il reale, perché non esistono risposte semplici e univoche e perché non è facile sviluppare quel senso critico che ci permette di superare i pregiudizi e di analizzare i fatti per andare al di là della parzialità del singolo. Ecco che il Sapere, divenuto Competenza, può, innanzitutto, aiutare l’individuo a gestire i casi della vita e, in secondo luogo, può essere messo a disposizione della comunità.

Scopo preminente dell’associazione, come ricorda Paola Celentin, diventa quello di portare il dubbio, di rendere consapevole il cittadino di quanto complessa sia la nostra storia. Diversi punti di vista permettono di avere una visione più ampia del mondo che ci circonda. L’intento è quello di coinvolgere la cittadinanza, ma, in modo particolare i giovani, che hanno una mente più aperta. Attraverso la scuola è opportuno consentire loro di portare conoscenze, esperienze ed una pluralità di idee ed opinioni, perché il Sapere non risulti un mero travaso di conoscenze, ma una co-costruzione partecipata e condivisa. Un altro obiettivo è quello di portare le iniziative programmate in luoghi inconsueti, come le fabbriche, per interfacciarsi con realtà diverse del territorio.

Le iniziative proposte finora sono già molte e tutte di grande interesse: dallo sviluppo del tema dell’emigrazione attraverso incontri e dibattici con gli studenti, al coinvolgimento dei bambini per la giornata della gentilezza, dalla collaborazione con l’associazione Libera Valbelluna attraverso uno spettacolo di Voci di passaggio, all’incontro con il sociologo Diego Cason sul vivere in montagna. Molte altre sono in cantiere e da parte di Civica-mente vi è la piena disponibilità ad accogliere nuove proposte e a collaborare con altre realtà, senza confini territoriali e senza pregiudizi.

La responsabilità sociale, il coinvolgimento come strumento di sapere e il piacere di condividere interessi e conoscenze sono valori importanti; le persone che mantengono vivo lo spirito di iniziativa e che mettono a disposizione risorse e competenze sono il fulcro di ogni associazione e Civica-mente non fa eccezione.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.