800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Bilanci e prospettive

I primi mesi dell’Amministrazione Vieceli

Bilanci e prospettive

I primi mesi dell’Amministrazione Vieceli

San Gregorio nelle Alpi si conferma, anche per quest’anno, il comune che produce meno rifiuti in tutta la provincia di Belluno. Parliamo di 43 kg per abitante all’anno. Il riconoscimento è arrivato in occasione della presentazione del Rapporto Comuni Ricicloni Veneto che Legambiente stila ogni anno, sulla base dei dati elaborati da Arpav e relativi al 2021. Un dato frutto dell’attività di differenziata che i cittadini svolgono nelle proprie case ma anche di un sistema ibrido che funziona.

LA RACCOLTA STRADALE EVOLUTA DEI RIFIUTI
Tutto però si può sempre migliorare e l’amministrazione guidata dal sindaco Nicola Vieceli, tornata ad occupare il municipio dopo la tornata elettorale di giugno, ha deciso di passare ad un sistema di raccolta stradale evoluto affidato alla Bellunum. «Quando ci siamo insediati – spiega il sindaco Nicola Vieceli -, abbiamo chiesto alla società Bellunum di fare un confronto fra il porta a porta spinto e lo stradale evoluto. I costi sono pressoché simili, però lo stradale ha un investimento iniziale che in otto anni si ammortizza e poi non si ha più, mentre il porta a porta ha dei costi di gestione che rimangono poi nel tempo. Senza contare che con il porta a porta spinto le famiglie avrebbero a casa 5/6 bidoncini. Da qui la decisione di passare allo stradale evoluto».

BAR DI PADERNO
In campagna elettorale, la compagine guidata dal sindaco Vieceli aveva annunciato di voler risolvere la questione del bar di Paderno. Una struttura comunale chiusa ormai da diverso tempo. «Il vecchio gestore – spiega Vieceli – ha affermato di non voler continuare. Abbiamo quindi avviato un dialogo e ci sono tre persone che hanno manifestato il loro interesse a gestire la struttura. Stiamo quindi individuando il percorso opportuno da seguire». Nel frattempo il comune ha provveduto alla sistemazione dell’area limitrofa alla struttura.
STRUTTURA COMUNALE
Scottante il tema della struttura comunale. Da gennaio, dopo il concorso fatto con Santa Giustina, arriverà a San Gregorio un nuovo operaio, il terzo, anche se è già in preventivo il pensionamento di un collega nel corso del prossimo anno. La nota dolente è quella relativa all’ufficio tecnico dove attualmente c’è solo il responsabile (che andrà in pensione nel corso del 2023) e un professionista che, con la collaborazione di Santa Giustina, opera per nove ore a settimana. Dai concorsi, scorse le graduatorie, non c’è stata alcuna disponibilità.

LAVORI PUBBLICI
Proiettandosi ai prossimi mesi, «abbiamo a disposizione 23mila euro per redigere uno studio di fattibilità per un intervento che possa essere finanziato da bandi nazionali ed europei – spiega il sindaco -. La nostra intenzione è quella di puntare sulla sistemazione della piazza, con la risoluzione del problema della voragine creata dalle tubature». C’è poi il tema del fondo comuni di confine, su cui la giunta ha deciso di candidare un progetto su casera Ere (soprattutto l’adeguamento dei bagni) e sul miglioramento della viabilità, dell’area camper e della sentieristica; un milione di euro le risorse a disposizione. L’assessore Enrico Lanciano ha messo in luce il fatto che la giunta sta lavorando molto per cercare di intercettare risorse attraverso cui finanziare progettualità, soprattutto sul tema dell’efficientamento energetico degli edifici pubblici. Inoltre il comune sta puntando alla digitalizzazione del municipio, delle scuole e delle sale presenti nel territorio.

SOCIALE E VOLONTARIATO
Dopo il Covid il volontariato sta ripartendo. Diverse associazioni hanno cambiato il loro direttivo e «come amministrazione stiamo dando il nostro supporto per questo periodo di transizione – afferma Lanciano -. Siamo convinti che il volontariato sia il motore delle nostre comunità». Ancora, la scuola. «Grazie ad una serie di progettualità, tra cui quella di “sinergie di comunità”, puntiamo a rafforzare i servizi di scuola e doposcuola – spiega l’assessore Margherita Minella -. Inoltre, grazie a dei fondi Covid, saranno acquistati gli arredi per l’asilo nido che auspichiamo di poter aprire il prima possibile». Poi promozione della salute grazie al progetto 1 km al giorno, attenzione agli anziani con la riproposizione del pranzo a loro dedicato e promozione della cultura grazie anche al nuovo e frizzante comitato biblioteca.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.