800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Biblioteca Innovativa

Biblioteca Innovativa

Musica, poesia, immagini di donne che con il loro coraggio hanno segnato la storia e tante testimonianze: dei compagni, degli insegnanti, di quanti hanno voluto ricordare Elena Nicole Iannantuoni, l’alunna della secondaria di Mel affetta da tetraparesi in esiti di paralisi infantile, scomparsa inaspettatamente il 16 maggio 2022. «Sembra ieri che la vedevamo impegnata nelle sue attività, sempre positiva e sorridente – ricorda il Dirigente scolastico Umberto De Col -. Ci ha insegnato tanto perché ci ha mostrato vie alternative per fare le cose. Ci ha fatto vedere gli ostacoli e ci ha indicato le soluzioni.»

Il 17 dicembre, alla presenza dei genitori e del fratello di Elena, del sindaco Stefano Cesa, dell’assessore alle politiche educative, scolastiche e sociali Marilisa Corso, di Lorena Gasperin e Romina Burlon in rappresentanza del Consiglio d’Istituto, la secondaria di Mel ha inaugurato la nuova biblioteca scolastica, realizzata grazie ad un contributo di euro 10.500 assegnato dal Consorzio dei Comuni del Bacino Imbrifero Montano del Piave appartenenti alla Provincia di Belluno (BIM).

Il nuovo ambiente di apprendimento, concepito non solo come biblioteca, ma come centro di informazione e documentazione anche in ambito digitale, utile a favorire esperienze di progettazione partecipata, di apertura al territorio e di costituzione di reti, è stato intitolato proprio ad Elena, che amava molto lo spazio della biblioteca, dove trascorreva momenti spensierati lavorando con i compagni e gli insegnanti e in particolare con la professoressa Fabiola Zaramella, che negli ultimi due anni l’aveva affiancata in uno scambio reciproco di esperienze. Sulla targa, posta all’ingresso del nuovo spazio didattico, l’immagine di Elena e della sua mano che ne stringe un’altra, foto realizzata da Annita Iovine e premiata dall’allora ministra per le disabilità Erika Stefani al concorso “Una provincia senza barriere”. Risalta la scritta: “La felicità è quello che tu puoi fare nella situazione in cui ti trovi. È una delle riflessioni che Elena fece sul senso della vita e sulla felicità emerse durante un’attività proposta in classe dall’insegnante di Religione Cattolica Cecilia Franzot; una frase che, in poche semplici parole, esprime la saggezza e la consapevolezza di chi, pur nelle difficoltà, trovava il senso della vita in quello che la vita stessa le offriva.

Tra i tanti ritratti pittorici di atlete, artiste e donne famose, opera delle classi seconde e terze guidate dall’insegnante di Arte Elisa Romano Gargarella e con i quali è stato realizzato anche un gioco (Memory, indovina chi e frasi celebri), protagonisti della mattinata sono stati indubbiamente i compagni di Elena, che hanno presentato queste donne coraggiose, le quali ben ricordano la passione che Elena aveva per le scienze e l’arte in tutte le forme, grazie ad un’attività di ricerca svolta in classe con le insegnanti di lettere Michela Dalle Sasse e Cristina Canton. Gli studenti dell’indirizzo musicale, diretti dagli insegnanti di chitarra e flauto Stefano Brancaleone e Chiara Berton, hanno chiuso la cerimonia con alcuni brani eseguiti al flauto, chitarra e tastiere.

La nuova biblioteca della secondaria di Mel è uno spazio piccolo e semplice, ma ricco di opportunità, ora non solo analogiche ma anche digitali. Con lavagna elettronica, ma anche con normali pennarelli, con normali libri e quaderni, ma anche con i chromebook, con sedute dove stare comodi e vicini, dove poter condividere e ricordarsi di Elena. A lei sarebbe sicuramente piaciuta.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.