800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

Arriva San Nicolò

Pieve di Limana tiene viva la tradizione

Arriva San Nicolò

Pieve di Limana tiene viva la tradizione

È la notte tra il 5 e il 6 dicembre, sopra il tavolo della cucina un panino con il formaggio e un bicchiere di vin clinto, fuori dall’uscio di casa un secchio pieno di acqua e un mucchietto di fieno per l’asino. È tutto pronto, non resta che andare a letto con le orecchie ben aperte: ogni scricchiolio, ogni calpestio potrebbe indicare l’arrivo di San Nicolò. Ma il sonno ha il sopravvento e ciò che deve avvenire si compie senza di noi.

La mattina presto, all’alba, scendiamo le scale a precipizio e ci fiondiamo in cucina dove ci aspetta una meravigliosa sorpresa: sul piatto e sparse sul tavolo solo briciole, sulla tovaglia il bicchiere vuoto ha lasciato un cerchio violaceo.

Ma è appena più in là che il nostro interesse si concentra: mandarini, noci, nocciole, scarobole, stracaganasse, un paio di guanti di lana e il pezzo forte, una lavagnetta nera di ardesia con una scatola di gessi colorati. Sulla lavagnetta il disegno di un paesaggio con il verde dei prati, il grigio delle rocce, e una casetta con il camino che fuma. Il disegno non sarà cancellato finché non sarà il tempo che passa a decidere la sua sorte.

Splendidi ricordi d’infanzia che ancora commuovono e ricordano l’unica occasione in cui i bambini ricevevano dei doni. Questa tradizione nata più di 500 anni fa, vede come protagonista il vescovo San Nicola da Bari rappresentato con una lunga barba bianca e il bastone pastorale. Gli abitanti di Pieve di Limana ci tengono a mantenere questa memoria che diffonde nella piccola frazione un’atmosfera di allegria e rende questa giornata un momento speciale.

Nella piazzetta della Pieve il nuovo Comitato Frazionale ha costruito una casetta di legno dal tetto spiovente per accogliere l’arrivo di San Nicolò.
Sulla parete è attaccata, bene in vista, una cassetta delle lettere dove i bambini possono infilare le loro richieste scritte in bella grafia. La sera del 5 dicembre alle ore 18.00, dopo l’accensione dell’albero, riceveranno i doni promessi e si rinnoverà quindi la magia di questa bella tradizione.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.