800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

A spasso sui tetti del mondo

Una mostra sulla “casa” creata dagli studenti di Mel

A spasso sui tetti del mondo

Una mostra sulla “casa” creata dagli studenti di Mel

A spasso sui tetti del mondo non è una semplice mostra di disegni: è un albo illustrato, realizzato con i disegni dei ragazzi delle classi seconde e terze della secondaria di Mel e Lentiai, che parla di un viaggio in mongolfiera raccontato da una nonna, Alyssa, alla nipote Liv attraverso un vecchio taccuino ritrovato in soffitta. È anche il taccuino che diventa reale grazie ad un lavoro corale, immaginando di ripercorrere le tappe del viaggio, attraverso collage e brevi testi, e la cui realizzazione ha richiesto numerosi passaggi di mano rendendo i ragazzi responsabili nella cura del loro prezioso lavoro. Così i ragazzi lo presentano nell’elaborato, che, da digitale, si è trasfornato in un libro cartaceo nella speranza di poterlo pubblicare per darne una copia a tutti i protagonisti.

«Un progetto iniziato per comprendere la bellezza delle case e dei modi di vivere di tutto il mondo. Un progetto dedicato alla scoperta delle persone, delle loro vite e dei loro cuori. Abbiamo iniziato ricercando le culture e le case che ci sembravano più interessanti e curiose, abbiamo scoperto vestiari, cibi e feste diverse dalle nostre per poi accorgerci che sono tutte simili come le emozioni. Nonostante le differenze culturali e religiose, le differenze di lingua e pensiero, le emozioni che proviamo sono le stesse: rabbia, frustrazione, felicità, timidezza, paura e amore. Amore per la famiglia, amore per i propri amici e amore per la propria casa. Casa, una parola così piccola e semplice che significa tutto o niente, perchè casa non è soltanto le mura dove abiti, casa è il posto in cui ti senti amato, che può essere una persona, un profumo o un luogo. Ognuno di noi ha una casa dove rifugiarsi quando è giù, e noi abbiamo deciso di scoprire quelle della gente intorno al mondo con Nonna Alyssa e la sua nipotina Liv» scrivono i ragazzi delle classi coinvolte.

È per questo che da sabato 1 luglio sino al 20 agosto le sale al piano terra del Palazzo delle Contesse ospitano tante coloratissime mongolfiere in cartapesta appese al soffitto e tanti disegni sulle pareti, che riproducono le case del mondo. Perché le case rappresentano le culture, le tradizioni, lo stile di vita e tutti gli uomini, pur nella diversità, sono accomunati dallo stesso bisogno di avere un posto chiamato “casa” dove poter tornare. Geografia, arte, disegno tecnico, storia e scrittura messe insieme in un percorso multi disciplinare che ha coinvolto oltre un centinaio di alunni e potrà essere visitato anche richiedendo la guida dei ragazzi stessi (visite lunedì, martedì, giovedì, e venerdì dalle 15:00 alle 18:30; sabato e domenica dalle 09:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:30).

Il progetto, seguito dagli insegnanti di arte, Elisa Romano Gargarella, e tecnologia, Christian Gaio, e che aveva come obiettivo far capire ai ragazzi che nel mondo convivono persone diverse con abitudini diverse, è stato strutturato ricercando prima le informazioni e le fotografie relative alla tipologia di casa assegnata, poi le informazioni su gli usi e i costumi dei luoghi ed infine la realizzazione dei disegni ed elaborati tecnici (illustrazioni e assonometrie o proiezioni ortogonali), la scrittura del testo per l’albo illustrato e la realizzazione delle mongolfiere in cartapesta.

Un giro del mondo camminando sui tetti al quale si affiancheranno anche i disegni che la primaria di Villa di Villa ha realizzato nel laboratorio tenuto dalla prof.ssa Desislava Marinova Nedkova rientrante nella progettazione “Scuola Attiva” finanziato da Cariverona.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.