800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

25° Festival della FISARMONICA

Evento musicale di richiamo internazionale

25° Festival della FISARMONICA

Evento musicale di richiamo internazionale

Successo in provincia per l’atteso “Festival internazionale della Fisarmonica”, evento che da 25 anni, grazie all’organizzazione dell’Associazione Filarmonica Fisorchestra “G. Rossini” di Santa Giustina e del suo maestro Ernesto Bellus, offre ai bellunesi e agli ospiti l’occasione di conoscere e ascoltare prestigiosi esponenti di questo strumento, maestri di fama mondiale. Un evento definito un punto di riferimento per merito della passione e della professionalità dei suoi organizzatori dal presidente della Regione Luca Zaia.

Nel mettere in calendario la prima edizione, nel 1996, c’era la voglia di portare nelle nostre vallate, notoriamente lontane dai circuiti musicali internazionali, artisti e orchestre di fama, per creare uno degli eventi musicali più importanti dell’anno. E in 25 anni gli ospiti sono arrivati da tutta Italia, ma anche da tutta Europa, non solo nazioni vicine come Slovenia, Croazia o Francia ma anche Russia, Polonia, Repubblica Ceca,Ucraina.

Quest’anno i protagonisti sono stati tutti italiani, e per uno degli ospiti è stato un gradito ritorno sul palco del Festival: il Koa Quintett, gruppo bellunese formato da Nicola Bettiol alla fisarmonica diatonica e cromatica, Patrick De Demo alla tromba, Simone Dal Borgo al clarinetto, Michele Bortoluzzi al flicorno baritono – più conosciuto come bombardino – ed Emil Mortagna alla chitarra folk. Viene invece da Treviso la Fisorchestra Armonia, fondata una trentina d’anni fa dal maestro Angelo Smeazzetto, sostenitore della forza aggregante e comunicativa della musica d’insieme per i giovani musicisti.

Assieme ai padroni di casa della Fisorchestra Rossini, due solisti bellunesi: la soprano Anita Cacco e il tenore Lamberto Bonan. Anita Cacco inizia con il coro Voci Bianche di Santa Giustina e collabora oggi con la Schola Cantorum dello stesso paese e con il Coro Teatro Verdi di Padova ma si è già esibita anche in opere liriche con direttori e registi internazionali; Lamberto Bonan ha iniziato con il maestro Aldo Speranza e poi si è specializzato in canto lirico con Mariagrazia Feltre e collabora anche con la scuola di musica “Miari” di Belluno.

A dirigere la Fisorchestra Rossini il maestro Ernesto Bellus, diplomatosi molto giovane in fisarmonica all’Accademia Lanaro di Roma e poi in musica corale e direzione al conservatorio Pollini di Padova.

Il Festival si è avvalso del patrocinio della Regione Veneto, della Provincia di Belluno, dei comuni di Santa Giustina, Cencenighe Agordino e San Vito di Cadore, della Città di Feltre, della Fondazione Dolomiti Unesco, di Reteventi della Provincia di Belluno e di Aics Belluno.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.