800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

166 legni in mostra a Villa S. Francesco

La Comunità espone un’opera con legni da ogni regione d’Italia

166 legni in mostra a Villa S. Francesco

La Comunità espone un’opera con legni da ogni regione d’Italia

Tanti legni, una sola anima, una grande luce, una luce di coraggio, una luce di passione per il prossimo. Tutto questo è la mostra tematica “Notizia esclusiva – Battila e vivila”, in cui viene esposta “l’Italia intarsiata” e la Candela della provincia di Belluno. La prima, come ci dice la Comunità di Villa San Francesco, è realizzata «con legni provenienti da tutte le regioni italiane che raccontano storie di bene, memoria, dolore, bello e vita»; la seconda «nata dai legni e dall’amore alla propria terra, provenienti da tutti i 61 territori comunali».

La mostra è stata presentata sabato 17 dicembre alla presenza del Vescovo Renato Marangoni presso la Cooperativa Arcobaleno ’86 di Vellai e rimarrà allestita fino al 31 gennaio, giorno in cui si ricorda don Giovanni Bosco, aperta tutti i giorni dalle 9 alle 18.. Un nuovo momento di riflessione, dunque, proposto dalla Comunità, non ovvio come nelle parole del direttore della Comunità Aldo Bertelle al Tg Rai regionale. «Non era poi dato per scontato – dice Bertelle – che fosse anche facile che arrivassero. Invece, sono arrivati e c’è una grande soddisfazione! Ci sono – continua Bertelle – i legni dei barconi dei migranti e quello di don Tonino Bello posto sulla sua bara». Ma vi sono anche legni provenienti dalle città d’origine dei quattro partigiani impiccati ai lampioni di piazza dei Martiri (allora Campitello) di Belluno. Simboli forti, simboli tangibili, di epoche contemporanee, ma anche passate. Simboli che raccontano storie di vita, belle o brutte, storie vere che fanno pensare.

E allora, con questa mostra che passa dal 2022 al 2023, la comunità vuole non solo continuare a sensibilizzare sui temi ad essa cari, ma «nel chiudere l’anno educativo “Alla cerca di parole smarrite, scavo lento e contromano nella terra di tutti”, non può che essere grata alle tante persone che hanno sostenuto le numerose iniziative proposte. La Comunità esprime – scrive Bertelle negli auguri di fine anno – doverosa riconoscenza. Le iniziative dell’Italia Intarsiata e della Candela della provincia di Belluno hanno posto lo sguardo attento e rispettoso su tutte le regioni italiane, 166 i legni giunti da luoghi significativi e a volte impensabili che con le loro storie raccontate hanno segnato la vita della Comunità».

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.