800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

SIAMO ENERGIA SENZA FINE

Il talento di Luana Gorza per la pittura e la scrittura

SIAMO ENERGIA SENZA FINE

Il talento di Luana Gorza per la pittura e la scrittura

Il tempo vola… Il 23 novembre 2014, dopo 10 lunghi faticosi anni di malattia, a soli 52 anni ci lasciava Luana Gorza, originaria di Feltre ma zumellese d’adozione in quanto vissuta a Corte di Mel.
Curiosa e vitale, fin da piccola Luana ha amato la natura, le scoperte all’aria aperta, il movimento; mi piace ricordarla con alcuni versi della poetessa americana Mary Oliver che le calzano ben: “…so prestare attenzione, so cadere nell’erba, inginocchiarmi nell’erba…”.

LO SPORT E LA PITTURA
Luana è stata un’atleta di calibro e nel 2004, già ammalata ma con la determinazione che l’ha sempre contraddistinta, ha partecipato alla maratona di New York con buon esito. Oltre allo sport Luana ha respirato e apprezzato l’arte in tutte le sue forme. La musica l’ha appassionata da sempre, le è stata fedele amica di viaggio in quel letto, tappeto volante per altri mondi. Si è cimentata nella pittura e ha realizzato diverse tele interessanti, due delle quali sono diventate le copertine dei suoi libri.
Attratta in particolare dal simbolismo pittorico, ma soprattutto dal surrealismo, nel 2009 vuole essere accompagnata a Milano per vedere la mostra di Magritte, l’autore che prediligeva e al quale si è ispirata per la realizzazione di alcuni quadri.

LA SCRITTURA
La pittura, ma anche la scrittura; nei versi de “La mia vita a colori” è evidente il connubio tra vita, pittura e scrittura.
Nel 2009 pubblica la raccolta di poesie “Rosa d’autunno” e altre poesie sono state inserite nelle raccolte “Luoghi di parole” (Aletti Editore). Nel 2012 esce il celebre romanzo “Storia del Tempo Inutile”, messaggio di grande forza e speranza per tutti noi, dal quale è stato tratto l’omonimo film diretto dal regista Franco Fontana. Negli scritti di Luana emerge l’amore per la natura, per il paesaggio circostante, per la Val Belluna: la sua bellezza, i suoi colori nell’andar delle stagioni l’hanno sempre stupita.

Appassionata lettrice ha portato in giro per la provincia e anche fuori provincia brani d’autore con il gruppo culturale feltrino “Incontrarte”. Tra gli autori da lei più amati ricordo Whitman, Rumi, Tagore e Holdering, di cui cito, qui, una frase che so le sarebbe piaciuta molto: “Non essere limitato da ciò che è più grande, essere contenuto in ciò che è minimo, questo è divino”. Una vita intensa e impegnata quella di Luana che fino alla fine ha continuato a donare se stessa, sublimando la propria esistenza, a tutti coloro che hanno avuto la fortuna di incontrarla.

LA RICERCA
Il suo proposito, la sua recherche, la sua missione sono stati offrire speranza, uscire dallo scafandro, credere nella “Continuità” (rimanderei ai versi dell’omonima poesia di Whitman). Quelle riportate sono parole di Luana con la quale era appassionante intrattenersi in lunghe conversazioni sul senso della vita: “Siamo energia da un tempo senza inizio e per un tempo senza fine. Sono sostenitrice di Albert Einstein “Nulla si crea e nulla si distrugge”. Nasciamo in una dimensione fisica per fare delle esperienze, per imparare delle lezioni, per liberarci del passato, per essere felici, per aiutare gli altri ad essere felici, per dare e per ricevere amore e per evolverci, quindi per crescere come esseri spirituali quali siamo”.

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.