800 038 499

Numero Verde gratuito

Email

info@ilveses.com

100 anni per gli Alpini di Feltre

100 anni per gli Alpini di Feltre

La Sezione Alpini di Feltre compie cent’anni di vita e, per introdurre la sua assemblea annuale, ha voluto radunare i Soci e la cittadinanza in un momento dedicato all’armonia della musica. Se il programma inizialmente previsto è stato condizionato da ragioni sanitarie, non è mancato l’impegno, sabato 19 febbraio, per offrire ai presenti una serata ricca di valori e soprattutto caratterizzata da un clima di serena condivisione. Tutto ciò è stato possibile grazie alla pronta disponibilità dei Cori Ana “Piave”, “Sintagma” e “Oio” che si sono alternati sul palco accompagnando gli ascoltatori tra repertori classici ed altri popolari. Si è trattato di un modo per rompere il ghiaccio, ma soprattutto di un’occasione per alzare lo sguardo e cambiare prospettiva dopo un biennio segnato da limitazioni sanitarie e distanziamento sociale.

Quella delle Penne Nere è una storia che parte da lontano affondando le radici nella storia stessa del Paese. Ne ha attraversato le vicende sempre indenne e a testa alta, grazie a quella particolare caratteristica che lega tra loro gli Alpini nel servizio militare prima e, poi, nella via civile.

Trascorsi 150 anni dalla nascita del Corpo degli Alpini e 104 anni dalla fine della Grande Guerra, la Sezione Alpini di Feltre affronta nel 2022 la solenne e festosa celebrazione del proprio Centenario di fondazione. Quella del Centenario è una ricorrenza importante per Feltre e l’intero territorio feltrino che è legato alle sue Penne Nere da uno speciale rapporto simbiotico, dove, al sostegno della società civile, è sempre corrisposto un impegno concreto nella difesa in armi del territorio prima, valoriale e civile negli anni più recenti.

La serata è stata dedicata, come è stato pronunciato, «a quelli che sono “andati avanti” e osservano fiduciosi i loro successori dal “paradiso di Cantore”, a chi ogni giorno lotta e crede in quell’ideale che da cent’anni ci guida. A chi sceglie di mettersi in gioco sporcandosi le mani. A chi opera per progredire e non si lamenta nell’indifferenza. A chi sceglie di agire a testa alta e non si accontenta di mormorare nell’ombra. A chi si fa testimone credibile col proprio esempio. A chi serve il Paese onorandolo, a chi punta sempre alla vetta senza scordare i fiori che incontra sul proprio cammino. Perché il futuro è di chi è capace di sognare e gli Alpini sognano un’Italia migliore».

Galleria Immagini

Acegli l’area tematica che più ti interessa oppure clicca sulla casa per ritornare alla Pagina Principale del sito.